L’Amministrazione ringrazia le Associazioni e tutti coloro che hanno collaborato all’ Estate Alcamese

Pubblicato il 9 settembre 2020 • Comunicati Stampa , Cultura 91011 Alcamo TP, Italia

COMUNICATO STAMPA DEL  09 SETTEMBRE   2020

ALCAMO: L’AMMINISTRAZIONE RINGRAZIA LE ASSOCIAZIONI E TUTTI COLORO CHE HANNO COLLABORATO ALL’ESTATE ALCAMESE

Si è concluso domenica 30 Agosto il palinsesto degli eventi estivi della Città organizzato dall’Amministrazione Surdi.
Gli eventi che si sono svolti durante il mese di Agosto, seppur in forma essenziale a causa dell’emergenza sanitaria, hanno coinvolto il pubblico alcamese e non solo che ha seguito gli eventi musicali, la rassegna teatrale, quella cinematografica, l’Opera dei Pupi  ed altro ancora.
Dichiarano congiuntamente il Sindaco Domenico Surdi e l’assessore alla cultura Lorella Di Giovanni “anche quest’anno rinnoviamo la stima e la fiducia verso tutte le Associazioni culturali e le energie creative della nostra Città che con grande professionalità hanno lavorato al fianco dell’Amministrazione alla realizzazione del palinsesto estivo”.
Il rispetto delle misure di contenimento dell’epidemia da Covid 19 ci ha imposto la scelta di luoghi diversi dal Centro Storico ed Alcamo Marina, ma contemporaneamente ci ha permesso di valorizzare altri spazi quali l’Anfiteatro delle cave orto di Ballo, dove abbiamo realizzato gli eventi in piena sicurezza per gli operatori, gli artisti e gli spettatori.
Vogliamo ringraziare tutti quanti hanno contribuito al palinsesto estivo, nello specifico l’Associazione Culturale “Creatività Donna” e Veronika Stil; il Cinema Esperia; la Compagnia Piccolo Teatro Alcamo; l’Opera dei Pupi della Famiglia Canino e Salvatore Oliveri; la Proloco Città di Alcamo insieme a Massimo Scalici, Ivan Fiore, Calandra & Calandra; E20 Service e “I  gNomi”; l’Associazione I Ragazzi sono in giro; l’Associazione Landscape.

Musica, arte, cinema, teatro e alcuni elementi di novità sono stati i temi del palinsesto estivo 2020 che ha permesso di vivere insieme momenti spensierati, ma con il senso di responsabilità che contraddistingue questo particolare periodo”.