Presentazione del Libro “Confessioni Di In Innocente

Pubblicato il 4 settembre 2020 • Comunicati Stampa Corso VI Aprile, 119, 91011 Alcamo TP, Italia

COMUNICATO STAMPA   DEL  01  SETTEMBRE  2020

ALCAMO: VENERDI’ 4 SETTEMBRE, ORE 18:30, CENTRO CONGRESSI MARCONI, PRESENTAZIONE DEL LIBRO “CONFESSIONI DI IN INNOCENTE” – LA PERSECUZIONE GIUDIZIARIA DEI QUATTRO DI ALCAMO.

Sarà presentato venerdì pomeriggio, alle 18:30, presso il Centro Congressi Marconi di Alcamo, il libro “Confessioni di un innocente” – la persecuzione giudiziaria dei quattro di Alcamo.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Domenico Surdi e dell’assessore alla cultura, Lorella Di Giovanni, interverranno gli avvocati Baldassare Lauria e Alessandro Finazzo.

Saranno presenti gli autori Maurizio Macaluso e Gaetano Santangelo; a moderare i lavori, la giornalista Ornella Fulco.

Trama: “Gaetano ha sedici anni quando viene arrestato. È sospettato di aver preso parte all'uccisione di due carabinieri, Salvatore Falcetta e Carmine Apuzzo, nella strage di Alcamo Marina. Giuseppe Vesco, il principale indiziato, ha fatto il suo nome, insieme a quello di altri tre. Ma Santangelo con quel delitto non c'entra. Viene torturato e convinto a confessare: gli dicono che così tornerà a casa, giovane ed impaurito, cede. Lo condannano a ventidue anni di reclusione. Fugge in Sud America, ma i carabinieri lo rintracciano, il governo brasiliano, però, nega l'estradizione. Nel 2007, il colpo di scena: un ex carabiniere rivela che ad Alcamo i sospettati erano stati seviziati e indotti a confessare. Dopo trentadue anni, Gaetano viene scagionato”.
“Dall'incontro con il giornalista Maurizio Macaluso, che ha contribuito con i suoi articoli alla riapertura delle indagini, è nato questo libro. La storia di un uomo in fuga (Gaetano Santangelo, classe 1959; dal 2019, risolta la vicenda giudiziaria, ritornato in Italia) costretto a difendersi da una giustizia miope. Sullo sfondo, l'Italia degli anni Settanta, nella morsa del terrorismo, e la Sicilia, crocevia di patti inconfessabili”.


L’evento si svolgerà nel rispetto della normativa vigente anti COVID 19. I partecipanti sono pregati di indossare la mascherina.